Furore



Terra Furoris, dove incalzati dai Barbari si barricarono gruppi di profughi romani. Pastori e artigiani, più tardi, nel fiordo, impiantarono cartiere e mulini, facendosi mercanti. Il modernissimo centro La Mola, nucleo stradale del Paese Dipinto, va a sposare lo sparso abitato del Paese che non c’è, fatto di candide casette aggrappate alla roccia, filari di viti, olivi, agavi…che precipitano nel mare cobalto del Fiordo.

VISITARE

Il Fiordo di Furore
Il “Paese Dipinto”
Il Trittico di Sant’Elia

PARTECIPARE

Marmeeting
Premio Furore di Giornalismo
Muri in Cerca d’Autore

ASSAGGIARE

I ricci furitani
Le Cicale di Furore
I Vini di Marisa Cuomo
L’Elisir delle Janare:  il Nanassino

ACQUISTARE

I prodotti tipici

Le Meraviglie Furitane

...e ancora

GROTTE DI SANTA BARBARA IN LOCALITÀ CORVO  |  CANTINE MARISA CUOMO E LE “VIGNE ESTREME”  |  CHIESA DI SAN MICHELE ARCANGELO “SANT’AGNELO”  |  IL GIARDINO DELLA PELLERINA  |  CAPPELLA DI SANT’ALFONSO MARIA DE’ LIGUORI

error: ©2018 Giracostiera® - The Amalfi Coast Concierge